Seria(l)mente [2]

Come preannunciato. Sebbene la giornata di ieri sia stata una di quella che ti toglie la forza dalle gambe. Perché non si può restare indifferenti quando un manipolo di idioti prende la propria vigliaccheria e la usa per rovinare una giornata dal valore immenso. Dipendesse da me li prenderei, arresterei e darei loro trent’anni. Omicidio: hanno ammazzato gli ideali della gente che spera. E chiudo qui… In topic, please.

Come scritto ieri, ho finito di guardare Alphas. Una serie che ho “presentato” qualche giorno fa e che ho concluso, senza pentirmi affatto di averla guardata per intero. Man mano che si procede gli stereotipi si attenuano, i protagonisti iniiziano – non tutti – a godere di vita propria e la trama cresce.
Avrei gradito un grado di introspezione maggiore, perché non dirlo… ma il finale di stagione lascia presagire un seguito con alte potenzialità. Senza il magone della prima stagione e degli ascolti mi aspetto una seconda stagione ancora migliore…

Ragioniamo in termini di voti (1-5): 4-. Da guardare.

E via di questo passo, quello con le serie americo-anglofone è un appuntamento immancabile da anni. Dai tempi di Lost non me ne faccio mancare mai. Lo scorso anno:

‘Vecchie’ serie (ne ho continuato la visione):

  •  Dexter
  •  Dollhouse (C)

‘Scoperte’:

  •  Doctor Who -> per avere un’idea di come mi abbia preso: in due mesi mi sono divorato sei stagioni e mi sono ‘mangiato’ il 90% delle pagine wiki in merito.
  • Romanzo Criminale (C)

La (C) alla fine sta ad indicare che sono concluse. A queste si aggiungono i ‘tentativi’ non andati a buon fine: Fringe e Breaking Bad su tutte. Amori mai sbocciati…

E veniamo a questa stagione: il dottore è in ferie, Dexter si è rimesso in moto. Per ora lo accantono per scelta, preferisco guardarla più avanti.
E che si fa, dunque? Anche Alphas è andato… due nomi, due ‘segnalazioni’ – una delle due è famosissima:

  • Game of Thrones: serie che si rifà alla saga fantasy di Martin, ‘Le cronache del ghiaccio e del fuoco’. E’ da un annetto che voglio seguirla. Non ho letto il libro, però, e questo mi frena un poco. Non sto a presentarla, è sulla bocca di tutti da mesi e ‘a breve’ partirà la seconda stagione.
  • Homeland: il nome ‘caldo’. Homeland è la nuova serie della Showtime (la stessa di Dexter), dal pilot una serie con tutti gli attributi. Personaggi vivi, a 360°, una storia nuova e intrigante… qualcosa che ricorda il miglior Alias. La trama in breve (fonte Wikipedia):

Carrie Mathison, un ufficiale operativo della CIA, viene riassegnata al Centro Antiterrorismo della CIA a Langley, in Virginia, dopo aver condotto un’operazione non autorizzata in Iraq. Mentre stava conducendo l’operazione in Iraq, Carrie è stata informata che un prigioniero di guerra americano era al servizio di Al-Qaeda. Durante un briefing d’emergenza, indetto dal suo capo, il direttore del Centro Antiterrorismo David Estes, Carrie scopre che Nicholas Brody, un sergente dei Marines che era stato ritenuto scomparso in azione in Iraq dal 2003, è stato liberato durante un raid della Delta Force. Carrie arriva a credere che Brody era il prigioniero di guerra americano di cui era stata informata. Tuttavia, il governo federale e i suoi superiori alla CIA considerano Nicholas Brody un eroe di guerra. Rendendosi conto delle difficoltà per provare la sua tesi e nel convincere il suo capo, David Estes, a mettere sotto sorveglianza Brody, Carrie chiede aiuto all’unica persona di cui si può fidare, il suo mentore Saul Berenson. I due devono ora lavorare insieme per indagare sulla figura di Nicholas Brody e prevenire un altro attacco terroristico sul suolo americano.

Allego le due locandine. Quale sarà la mia scelta è chiara: ora Homeland, poi – forse – GoT.

got

Homeland

Saluti,
Qwerty.

Annunci

6 risposte a “Seria(l)mente [2]

  1. Ho finito anche io Alphas, mi è piaciuta, nonostante i continui richiami agli x-men. Concordo con te che la season finale preclude a una seconda stagione interessante, tra Stanton Parish e Danielle hanno messo un bel po’ di carne a cuocere!
    Non puoi dire che Fringe è un amore mai sbocciato… 😥 la stagione 3 è stupenda, la 4 si sta rivelando anche più bella… e poi Walter *_*
    Anche Game of Thrones è qualcosa di spettacolare, è da vedere!

  2. Non ho nulla contro l’idea alla base di Fringe. Semplicemente giudico la serie troppo diluita… tutto quello che ho visto nelle prime due stagioni e mezza potevano mostrarlo nella prima stagione.

    GoT lo guarderò, senz’altro. Prima vorrei però leggere il libro…

  3. Sono rientrata a casa poco fa, giusto in tempo per ‘godermi’ una chicca della Santanchè (una di quelle che hanno il potere di mandare il sangue alla testa e piazzare il pranzo di traverso), la quale ha voluto dare una matrice antigovernativa alla violenta degenerazione della manifestazione di ieri. In poche parole ha voluto sostenere che l’indignazione era solo un pretesto colto dalla sinistra per sfogare materialmente il proprio odio contro Silvio & C., e dunque ci ha voluto far passare tutti o quasi come un branco di buzzurri che antepongono la violenza a un dialogo costruttivo.
    Mi sa che lei era la prima a non aver capito chi sono gli ‘IndiGnados’ e contro chi manifestano, ci voleva qualcuno per farle gli schemini come ai bimbi dell’asilo.
    Confesso che se fossi stata a portata degli studi televisivi, mi sarei presentata appena fuori dalla porta, per sputarle in un occhio.
    ***
    Tornando invece al discorso delle serie, penso che dovrò recuperare Dollhouse e pure Doctor Who (sempre grazie alle tue recensioni), mentre confesso di non aver mai guardato: ‘Romanzo Criminale’, perchè dopo essermi goduta il libro di De Cataldo e la versione cinematografica, mi risultava difficile associare volti differenti al Dandi, il Freddo, il Libano, Scrocchiazeppi, ecc.
    Però questo è un difetto mio, sono piuttosto rigorosa nelle associazioni fra attori e ruoli anche quando si tratta di ‘cambi in corsa’ nei telefilms.

    • Ciao Sonja, bentrovata.
      La Santanché ha cavalcato l’onda, come sono soliti fare quelli “come lei”. Oggi Libero e Il Giornale avevano titoli altrettanto eloquenti.
      Si chiamano armi di distruzione di massa, tempo addietro un illustre volto della nostra Repubblica ne ha delineato i contorni… cerca il video in cui Cossiga consiglia sul da farsi il ministro degli Interni Maroni…

      Ne parlerò presto, però. Qui ho fatto un accenno solo perché non sono riuscito a farne a meno…

      Tornando al tema vero: io la penso come te, le associazioni volto/personaggio sono importantissimi. Ero restio, infatti, poi l’ho iniziata e… per essere una produzione italiana – non me ne vogliano i produttori italiani, nei serial siamo dietri anni luce – è davvero ben fatta.

  4. Eccoti! Certo che quando ci sei scrivi eh? -.-
    In settimana ho sempre i minuti contati…solo per dirti che questa stagione dexteriana è decisamente ottima. GoT io mi son fermata a puntata 11 della prima serie. Homeland…azz….c’è Damian Lewis …però mi sto sparando Breaking Bad, ah sì dovrei anche veder un dottore….(no, non psichiatrico!) Ciao beleè!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...